POF ! POF !! E ancora POF !!!

di Alessandro Squadrito

2' di lettura

Ciao e bentornato sulle pagine di Xolot!

Abbiamo chiuso la scorsa tavola con rituali millenari, un gigantesco “ POF! ” e un bambino trasformato in scheletro.

Andiamo quindi a vedere come continua.

 

Pronti… VIA!

imaecenas_mecenate_comix4life_alessandrosquadrito_xolottav4definitiva_letterata

Ed eccoci alla tavola: il nostro viaggio è finalmente iniziato!

 

“Poveri genitori di Xolot!”

Ecco cosa ho pensato alla fine di questa tavola.

Lasciati sulla porta nella pagina precedente, ora non riescono neanche a salutare il loro bambino, scomparso per un luogo sconosciuto.

Da disegnatore invece, la parte più interessante è stata creare il design del mezzo di trasporto.

Le indicazioni dei bambini erano abbastanza chiare:

“Una bolla, con i pedali e le ali… (un po’ Leonardo Da Vinci) che attraversa una cascata.”

 

Sulla cascata ci torneremo in seguito nella storia (non si butta via nulla), per ora pensiamo alla bolla:

 

imaecenas_mecenate_comix4life_alessandrosquadrito_xolottav4_storyboardbambini_bw

La tavola dei piccoli artisti nella loro versione iniziale. Per quanto riguarda la bolla le idee erano molto chiare.

 

Nella versione definitiva ho cercato di mantenermi il più possibile vicino all’originale, dandogli solo un piccolo tocco Hi-Tech con multischermi e un volante da F1 misto ad un joystick.  Ho aggiunto una pedana di appoggio perché il nostro eroe non vola e ho definito il materiale della “bolla” vera e propria: è un vetro liquido, si apre per farci entrare all’interno del veicolo e si solidifica subito dopo. Le ali mi davano una sensazione di ingombro, per cui le ho eliminate.

Cosa ci fa intuire questa cosa navicella sugli “antichi”???

 

imaecenas_mecenate_comix4life_alessandrosquadrito_xolottav4storyboard

Il mio storyboard, dove ho cambiato la prima parte della tavola.

 

Anche in questa tavola sono dovuto intervenire. Tutta la sequenza della bolla era molto divertente, ma in definitiva non si riusciva a collegare con la trasformazione appena avvenuta.

Ecco quindi che interviene a darci (poche) informazioni il nostro sommo sacerdote, rubando un po’ la scena al nostro eroe.

Fra bozza e definitivo ho cambiato veramente poche inquadrature e lavorato molto sugli ambienti, alla luce della pagina precedente.

 

imaecenas_mecenate_comix4life_alessandrosquadrito_xolottav4-definitivabambini

Qua la versione finale della pagina a colori.

 

In questa tavola io e i bambini abbiamo mantenuto una promessa, la condizione iniziale raccontata in Nascita di un progetto:

 

Uno eroe scheletro, in un bosco, con la guerra.

 

E il futuro? Aspetta e vedrai (anche se cyborg e astronavi ci sono già…)

Arrivederci alla prossima puntata dal titolo:

Ehi…! Ma quella è…?!

 

EXCELSIOR!

Contattaci

Consenso al Trattamento di Dati personali ai sensi dell’art. 23 del DLgs n. 196/2003